Bossico

Indagini su appalti a Sondrio, 9 arresti

La Squadra Mobile di Sondrio ha eseguito oggi 9 misure di custodia cautelare, tutte agli arresti domiciliari, nell'ambito di una complessa indagine, coordinata e diretta dal procuratore capo Claudio Gittardi e dal sostituto Stefano Latorre, su turbative di gare d'appalto pubbliche. In particolare gli investigatori della Squadra Mobile hanno accertato numerose ipotesi di reato a carico di pubblici funzionari e imprenditori quali turbativa d'asta, corruzione, truffa e peculato commessi a partire dal 2014 che hanno riguardato la fornitura di mezzi speciali per la raccolta dello smaltimento dei rifiuti, oltre alla pulizia di strade e alla manutenzione delle aree verdi cittadine e la manutenzione delle reti idriche. Dopo gli arresti effettuati questa mattina sono in corso perquisizioni domiciliari e presso le società di provincia di Sondrio e di altre province italiane.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie